PAVIMENTI IN CALCESTRUZZO

Metodo Laser Screed

PAVIMENTI IN CALCESTRUZZO - Metodo Laser Screed

Per realizzare pavimentazioni industriali a planarità controllata in capannoni, logistiche e magazzini, Prima si avvale della vibrostenditrice Laser Screed:

un macchinario a controllo computerizzato, nato appositamente per staggiare e vibrocompattare le pavimentazioni industriali in calcestruzzo. È dotata di un braccio telescopico, al termine del quale è posta una staggia vibrante che permette la lavorazione del calcestruzzo. La planarità viene monitorata durante la fase di getto, consentendoci di realizzare campiture notevoli (fino a 2.500 mq giornalieri), con una grande diminuzione sia dei giunti di costruzione, sia dei potenziali difetti di planarità che si potrebbero manifestare durante il processo di posa.

Sono considerevoli i vantaggi dati dall’impiego della tecnologia Laser Screed, rispetto alla stesura secondo il metodo tradizionale:

  • è possibile utilizzare calcestruzzo con classe di consistenza S3, in alternativa al calcestruzzo impiegato per il getto di tipo tradizionale di consistenza S4-S5, con un notevole risparmio economico;
  • tempi di posa più brevi, maggior numero di mq realizzati ogni giorno;
  • riduzione dei giunti di costruzione, allungando nel tempo gli interventi di manutenzione,
  • resistenza superiore: grazie alla vibrostesura il calcestruzzo ingloba meno aria, diventando meno poroso, inoltre le superfici hanno tolleranza di planarità migliore, essendo controllate laser con una frequenza di 300 impulsi al minuto.

CHIEDI ULTERIORI INFORMAZIONI
La vibrostenditrice in funzione.
La staggia vibrante che permette la lavorazione del calcestruzzo.
Pavimentazione realizzata con metodo Laser Screed.